La zucca

Le leggende cinesi spesso raffigurano personaggi che trasportano zucche – i medici divini le utilizzavano per curare i pazienti; Tieguai Li, uno degli Otto Immortali Taoisti, ha sempre avuto una zucca d'oro a tracolla, e l'eccentrico monaco Ji Gong non lasciava mai che la sua zucca, riempita di vino, si separasse da lui. Il monaco ubriaco, Lu Zhishen, che è stato rappresentato in una danza di Shen Yun nel 2011, aveva una zucca legata al fianco. Chang'e, rappresentato in una scena di Shen Yun nel 2007, beve una pozione magica da una zucca e poi vola sulla luna.

La zucca è un tipo di pianta rampicante della famiglia delle cucurbitacee, che comprende anche zucchina e melone. Le zucche fresche sono ricoperte da una tenera buccia verde e consumate come verdura. Le zucche mature hanno un colore giallo dorato. I popoli antichi usavano le zucche come recipienti per contenere polvere di tabacco e come vasi da fiori. Sono state utilizzate anche come contenitori per acqua, medicine e liquori. Le zucche usate come recipienti hanno la capacità di conservare il gusto del vino per molto tempo. Antichi libri di medicina riportano come il vino contenuto in tali recipienti potesse alleviare le infiammazioni, migliorare la vista e aiutare la digestione.

Nel feng shui, si crede che le zucche abbiano il potere di espellere gli spiriti maligni. La parola cinese per zucca, hu lu, è un omofono delle parole “protezione” e “buona fortuna”. Questo potrebbe essere stato il motivo per cui gli antichi consideravano le zucche come un portafortuna, appendendole sopra i telai delle porte o portandosele appresso per proteggersi dal male.

Uno sguardo agli oggetti di scena nel corso degli anni
Il frustino taoista
Lu Zhishen - il monaco buono e cattivo
Chang’e e Hou Yi